Waldimaro Fiorentino

Edizioni Catinaccio Bolzano


Home Libri Rivista Coerenza Editore Acquisto libri

Italia patria di scienziati


copertina

di Waldimaro Fiorentino
240 pagine; 100 fotografie; 20 euro.

Il primo volume di «Italia patria di scienziati» è stato accolto con attenzione persino superiore al previsto. Presentato in diverse località italiane, ha ottenuto lusinghiere recensioni dagli organi di informazione italiani ed esteri; il volume è stato anche tradotto in lingua araba e presentato con successo al Salone del libro del Cairo ed alla Biblioteca Alessandrina di Alessandria d’Egitto.
L’esposizione di questo secondo volume ricalca quello adottato nel primo volume e segue il criterio della semplicità più efficace, allo scopo di favorire la maggiore conoscenza del contributo italiano al progresso scientifico; un contributo che è stato ed è importante ed abbraccia tutti i diversi ambiti delle scienze.
Attraverso gli approfondimenti eseguiti per la stesura dell’opera, si sono individuati oltre 5 mila scienziati italiani, alcuni dei quali hanno dato vita a studi, scoperte ed invenzioni di portata persino epocale; tra quelli citati in questo volume Prospero Alpini,  che individuò il sesso delle piante e fece conoscere al mondo il caffè; Giovan Battista Amici, anticipatore della rivoluzione, poi detta copernicana; Giovanni Canestrini, che fece conoscere in Italia la teoria Darwiniana; Gregorio Ricci Curbastro, i cui studi furono alla base della teoria della relatività enunciata dal Alfred Einstein; Ascanio Sobrero, creatore della nitroglicerina, dalla quale Alfred Nobel ricavò la dinamite; Luigi Santarella, il mago del cemento Armato; Enrico Forlanini, l’inventore dell’elicottero; Luigi Stipa, creatore dell’aereo a reazione; Raffaele Piria, l’inventore dell’aspirina, la medicina più usata al mondo; Aldo Castellani, il debellatore della malattia del sonno; Gaetano Arturo e Luigi Crocco, progenitori del volo spaziale; Ugo Tiberio, competitore di Guglielmo Marconi nell’invenzione del radar; Giovanni Bonica, l’inventore della terapia del dolore; per non fare che alcuni esempi soltanto.
In concomitanza con il 150° anniversario dell’Unità e dell’Indipendenza d’Italia, questo secondo volume sottolinea il contributo di tanti nostri scienziati al Risorgimento nazionale; contributo, peraltro, già segnalato per diversi degli studiosi fatti conoscere nel primo volume.
Inoltre, anche in questo volume, «Italia patria di scienziati» si pone l’obiettivo di rammentare quanto abbia contribuito l’opera dei nostri scienziati e di fa crescere la consapevolezza di quanto avrebbe ancora da guadagnare il nostro Paese – anche sotto il profilo economico, occupazionale, sociale e di immagine – qualora potenzialità non comuni formate in Italia spesso non venissero ignorate, non incoraggiate e disperse.
Questo secondo volume è stato presentato al Cnr – Consiglio nazionale delle Ricerche – a Roma, nel corso del Convegno «Gli scienziati italiani per l’Unità d’Italia e per lo sviluppo dell’Italia», LXXI Riunione scientifica della Sips, Società italiana per il progresso delle scienze, tenutasi sotto l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica, ed organizzato in collaborazione con le maggiori Organizzazioni scientifiche italiane.
Il libro è stato premiato con medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Ordina il libro


torna su